• 01/11/2014 A volte le specie alloctone invasive provocano l’accelerazione evolutiva delle specie autoctone per sopravvivere …...Leggi
    01/11/2014 Alla piena del Trebbia contribuisce anche l’invaso del Brugneto. Intaccata l’ex discarica di Ottone che ha sparso rifiuti ovunque...Leggi
    01/11/2014 Frane nel territorio del Parco dell’Antola hanno isolato diversi borghi appenninici...Leggi
    01/11/2014 I predatori sono importanti per mantenere in salute gli ecosistemi marini, la loro pesca eccessiva causa depauperamento...Leggi
    01/11/2014 I predatori sono importanti per mantenere in salute gli ecosistemi marini, la loro pesca eccessiva causa depauperamento...Leggi
    01/11/2014 Mose a Venezia, ennesima dimostrazione che le grandi opere in Italia sono ricettacolo di corruzione, malaffare e malcostume...Leggi
    01/11/2014 Rotte navali tra i ghiacci nordici. Dal Canada alla Cina lungo la via marittima di nord-ovest circa 8.000 chilometri in meno ......Leggi
    01/11/2014 Genova, non sono bombe d’acqua ma precipitazioni intense, i danni sono dovuti alle devastazioni territoriali precedenti...Leggi
    01/11/2014 Il decreto “Sblocca Italia” è scellerato ed antidemocratico, favorirà le perforazioni petrolifere in zone a rischio sismico...Leggi
    01/11/2014 Il PD, il partito degli inceneritori, concentrerà in Emilia la combustione dei rifiuti di tutta Italia...Leggi
    01/11/2014 Prime reazioni contrarie degli enti locali alla legge regionale lombarda che riduce la protezione forestale...Leggi
    01/11/2014 Tutti contro il decreto “Sblocca-Italia”: le associazioni unanimi lo contestano, è anacronistico, filocementificatorio...Leggi
    Created by wp news slider
  • News da Accademia del Monferrato
  • Provincia di Alessandria
    Fondazione CRT
  • Partnership

    • Partner USEMLAB di Torino

      Le vere cause della crisi economica internazionale e del degrado ambientale. Leggete l’esaustiva analisi storica e scientifica esposta da uno ...

    • Patria Montisferrati

      E’ nata da un paio di anni “Patria Montisferrati”, la rubrica storica di Casale News, uno dei siti di informazione ...

    • Partnership con Gevam

      Il Gruppo Gevam Onlus da oltre un anno ha variato denominazione. Il significato dell’acronimo G.E.VA.M. è divenuto “ Gruppo Ecoculturale ...

    • Partnership con la Società Storica Vercellese

      L’Accademia Ambientale del Monferrato (AAM – Gevam Onlus) in partnership con la Società Storica Vercellese (SSV) ha recentemente completato un ...

Dopo gli eventi di Fukushima si sta cercando di raccogliere fondi per sviluppare un contatore Geiger da tasca a prezzo contenuto da fornire a chiunque ne abbia l’esigenza …

News

Dopo gli eventi di Fukushima si sta cercando di raccogliere fondi per sviluppare un contatore Geiger da tasca a prezzo contenuto da fornire a chiunque ne abbia l’esigenza …
Fonte: Green Style http://www.greenstyle.it
Arriva il rilevatore di radiazioni da tasca open source
di Peppe Croce
Kickstarter, uno dei siti di raccolta fondi più grandi al mondo, sta raccogliendo preziosi dollari per lo sviluppo del Safecast Geiger Counter Limited Edition. Cioè di un contatore Geiger per le radiazioni ionizzanti open source e dal prezzo contenuto. La raccolta è arrivata già a oltre 100 mila dollari.
Safecast è un’associazione nata dopo il disastro atomico di Fukushima Daiichi con lo scopo di raccogliere informazioni diffuse e accurate sulla contaminazione radiologica delle aree del Giappone interessate dall’incidente alla centrale nucleare. Proprio grazie a Kickstarter Safecast è riuscita a raccogliere fondi per comprare numerosi contatori Geiger da affidare ai volontari che giravano per raccogliere i dati. Dati che non solo non erano disponibili prima degli sforzi di Safecast, ma neanche c’èrano: nessuno faceva i controlli.
Il passo al livello successivo, cioè quello di costruire un contatore per le radiazioni che fosse economico e alla portata di tutti, è stato una conseguenza dei buoni risultati delle prime attività di Safecast. Per essere economico, però, il contatore doveva essere open source. Cioè doveva utilizzare tecnologie aperte e non coperte da copyright.
Al momento, per un buon contatore Geiger che sia effettivamente sensibile a tutti i tipi di radiazioni pericolose, ci vogliono anche 700-800 dollari. Con gli oltre 100 mila dollari raccolti su Kickstarter, Safecast potrà produrre i primi esemplari del suo Geiger Counter e coprire le spese dei volontari che lo utilizzeranno. Se tutto andrà come prevede Safecast, però, il contatore open source arriverà presto alla produzione di massa. Fonte: Kickstarter

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline