• 31/07/2014 A volte la megalomania cementificatoria colpisce anche le piccole località e ne deturpano l’ANIMA …...Leggi
    31/07/2014 Eternit, il dramma di Casale Monferrato diventa un film...Leggi
    31/07/2014 Il Monte delle Tane nell’appenino delle 4 province in Alta Val Trebbia è stato deturpato da lavori discutibili...Leggi
    31/07/2014 Il Parco nazionale svizzero nel Canton Grigioni, compie 100 anni. Il primo parco nazionale delle Alpi ......Leggi
    31/07/2014 In Italia sono numerose le brutali pratiche nella gestione del verde pubblico, come evitarle...Leggi
    31/07/2014 La colomba migratrice è un caso eclatante di una specie numerosissima che in pochi decenni si è estinta ......Leggi
    31/07/2014 Non si cementificherà ai piedi del Monte Orfano (BS). Il Comitato locale ha vinto il ricorso al TAR...Leggi
    31/07/2014 Petizione per impedire il Commissariamento dell’Agenzia Conservatoria delle coste della Sardegna .......Leggi
    31/07/2014 Se ami il mare non trasferirti in questi Paesi, sono troppo inquinati...Leggi
    31/07/2014 Senza freni il declino delle riserve ittiche nel Mediterraneo...Leggi
    31/07/2014 Si diffonde l’uso di esche velenose per derattizzare aree urbane, ma il sistema è pericoloso per animali domestici e bambini...Leggi
    31/07/2014 L’isola di plastica individuata nell’Oceano Pacifico è solo l’1% di quella riversata in mare, dov’è finita? ...Leggi
    31/07/2014 175 sostanze chimiche con note caratteristiche di pericolosità vengono utilizzate nelle confezioni per gli alimenti...Leggi
    31/07/2014 Ambiente e salute non possono permettersi il carbone: il caso di Savona...Leggi
    31/07/2014 Continuano i dibatitti sulla discarica di Spinetta Marengo (AL) per le sue criticità ed ambiguità...Leggi
    31/07/2014 I cinghiali ormai sono i principali fruitori dei territori appenninici, il caso dell’Alta Val Trebbia...Leggi
    31/07/2014 In vista dell’EXPO Milano la Cerchia dei Navigli sarà a velocità ridotta, cioé ZONA30...Leggi
    31/07/2014 La missione di Legambiente Goletta Verde rivela le criticità dei laghi laziali dovute ad inquinamento ......Leggi
    31/07/2014 Per le scorie servono siti permanenti. In Italia abbiamo solo depositi temporanei pericolosi: Saluggia ......Leggi
    31/07/2014 Polo chimico di Spinetta Marengo, il Pubblico Ministero chiede la condanna degli otto imputati a .......Leggi
    31/07/2014 Si sospetta che anche per la rarefazione delle rondini la causa sia la stessa che per le api, i pesticidi neonicotinoidi...Leggi
    31/07/2014 Un canale transoceanico finanziato dai cinesi sarà costruito in Nicaragua sfruttando il bacino del lago omonimo...Leggi
    Created by wp news slider
  • News da Accademia del Monferrato
  • Provincia di Alessandria
    Fondazione CRT
  • Partnership

    • Partner USEMLAB di Torino

      Le vere cause della crisi economica internazionale e del degrado ambientale. Leggete l’esaustiva analisi storica e scientifica esposta da uno ...

    • Patria Montisferrati

      E’ nata da un paio di anni “Patria Montisferrati”, la rubrica storica di Casale News, uno dei siti di informazione ...

    • Partnership con Gevam

      Il Gruppo Gevam Onlus da oltre un anno ha variato denominazione. Il significato dell’acronimo G.E.VA.M. è divenuto “ Gruppo Ecoculturale ...

    • Partnership con la Società Storica Vercellese

      L’Accademia Ambientale del Monferrato (AAM – Gevam Onlus) in partnership con la Società Storica Vercellese (SSV) ha recentemente completato un ...

Efficienza energetica: pubblicato in Gazzetta ufficiale un decreto che estende l’obbligo di etichettatura energetica a tutti i dispositivi che consumano elettricità.

News

Efficienza energetica: pubblicato in Gazzetta ufficiale un decreto che estende l’obbligo di etichettatura energetica a tutti i dispositivi che consumano elettricità.
Fonte: Eco dalle Città http://www.ecodallecitta.it
Pubblicato in Gazzetta ufficiale un decreto che estende l’obbligo di etichettatura energetica a tutti i dispositivi che consumano elettricità. Prevista anche una scheda prodotto con tutte le informazioni su consumi e grado di efficienza
di Silvana Santo
Tutti i dispositivi che consumano elettricità dovranno avere una etichetta energetica che informi il potenziale acquirente del grado di efficienza e dei consumi dell’apparecchio stesso. Lo ha stabilito il decreto legislativo 104/2012 (vedi allegato), appena pubblicato in Gazzetta ufficiale, con il quale il legislatore italiano ha recepito la Direttiva europea in materia di “energy label” delle apparecchiature elettriche. Non solo lavatrici, frigoriferi e lavastoviglie, dunque: adesso tutti gli apparecchi “connessi al consumo di energia” dovranno avere un bollino che indichi la classe energetica e i livelli di consumo.
Le nuove norme, come si legge nel decreto, si applicano a «qualsiasi bene che abbia un impatto sul consumo di energia durante l’uso, immesso in commercio ovvero messo in servizio, comprese le parti destinate ad essere integrate in prodotti connessi all’energia [...] e immesse in commercio, ovvero messe in servizio come parti a sé stanti per gli utilizzatori finali e di cui è possibile valutare le prestazioni ambientali in maniera indipendente».
Oltre all’etichetta colorata, che dovrà essere apposta sulla confezione in modo da essere ben visibile, i fornitori dovranno predisporre anche una scheda prodotto che fornisca al consumatore informazioni dettagliate sui livelli di consumo dell’apparecchio. L’obbligo di etichettatura, inoltre, è previsto anche in quei casi in cui, come nelle vendite online, il potenziale compratore non possa prendere visione di persona della merce. Il decreto prevede però delle deroghe, che riguardano in particolare i prodotti usati, i mezzi adibiti al trasporto di cose o di persone e le piastrine indicanti la potenza elettrica dei dispositivi che vengono applicate per motivi di sicurezza su alcuni prodotti.
Negli ultimi mesi, su indicazione della stessa Unione europea, la normativa italiana sulle “energy label” è stata progressivamente estesa a nuove categorie di elettrodomestici, a cominciare dai condizionatori e dalle asciugabiancheria. Il provvedimento appena pubblicato in Gazzetta completa il processo di estensione dell’obbligo di etichettatura.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline