• 28/07/2014 A volte la megalomania cementificatoria colpisce anche le piccole località e ne deturpano l’ANIMA …...Leggi
    28/07/2014 Eternit, il dramma di Casale Monferrato diventa un film...Leggi
    28/07/2014 Il Monte delle Tane nell’appenino delle 4 province in Alta Val Trebbia è stato deturpato da lavori discutibili...Leggi
    28/07/2014 Il Parco nazionale svizzero nel Canton Grigioni, compie 100 anni. Il primo parco nazionale delle Alpi ......Leggi
    28/07/2014 In Italia sono numerose le brutali pratiche nella gestione del verde pubblico, come evitarle...Leggi
    28/07/2014 La colomba migratrice è un caso eclatante di una specie numerosissima che in pochi decenni si è estinta ......Leggi
    28/07/2014 Non si cementificherà ai piedi del Monte Orfano (BS). Il Comitato locale ha vinto il ricorso al TAR...Leggi
    28/07/2014 Petizione per impedire il Commissariamento dell’Agenzia Conservatoria delle coste della Sardegna .......Leggi
    28/07/2014 Se ami il mare non trasferirti in questi Paesi, sono troppo inquinati...Leggi
    28/07/2014 Senza freni il declino delle riserve ittiche nel Mediterraneo...Leggi
    28/07/2014 Si diffonde l’uso di esche velenose per derattizzare aree urbane, ma il sistema è pericoloso per animali domestici e bambini...Leggi
    28/07/2014 L’isola di plastica individuata nell’Oceano Pacifico è solo l’1% di quella riversata in mare, dov’è finita? ...Leggi
    28/07/2014 175 sostanze chimiche con note caratteristiche di pericolosità vengono utilizzate nelle confezioni per gli alimenti...Leggi
    28/07/2014 Ambiente e salute non possono permettersi il carbone: il caso di Savona...Leggi
    28/07/2014 Continuano i dibatitti sulla discarica di Spinetta Marengo (AL) per le sue criticità ed ambiguità...Leggi
    28/07/2014 I cinghiali ormai sono i principali fruitori dei territori appenninici, il caso dell’Alta Val Trebbia...Leggi
    28/07/2014 In vista dell’EXPO Milano la Cerchia dei Navigli sarà a velocità ridotta, cioé ZONA30...Leggi
    28/07/2014 La missione di Legambiente Goletta Verde rivela le criticità dei laghi laziali dovute ad inquinamento ......Leggi
    28/07/2014 Per le scorie servono siti permanenti. In Italia abbiamo solo depositi temporanei pericolosi: Saluggia ......Leggi
    28/07/2014 Polo chimico di Spinetta Marengo, il Pubblico Ministero chiede la condanna degli otto imputati a .......Leggi
    28/07/2014 Si sospetta che anche per la rarefazione delle rondini la causa sia la stessa che per le api, i pesticidi neonicotinoidi...Leggi
    28/07/2014 Un canale transoceanico finanziato dai cinesi sarà costruito in Nicaragua sfruttando il bacino del lago omonimo...Leggi
    Created by wp news slider
  • News da Accademia del Monferrato
  • Provincia di Alessandria
    Fondazione CRT
  • Partnership

    • Partner USEMLAB di Torino

      Le vere cause della crisi economica internazionale e del degrado ambientale. Leggete l’esaustiva analisi storica e scientifica esposta da uno ...

    • Patria Montisferrati

      E’ nata da un paio di anni “Patria Montisferrati”, la rubrica storica di Casale News, uno dei siti di informazione ...

    • Partnership con Gevam

      Il Gruppo Gevam Onlus da oltre un anno ha variato denominazione. Il significato dell’acronimo G.E.VA.M. è divenuto “ Gruppo Ecoculturale ...

    • Partnership con la Società Storica Vercellese

      L’Accademia Ambientale del Monferrato (AAM – Gevam Onlus) in partnership con la Società Storica Vercellese (SSV) ha recentemente completato un ...

L’Ozono a Londra è oltre i limiti di legge, ma negli anni passati la Pianura Padana ha sempre fatto peggio

News

L’Ozono a Londra è oltre i limiti di legge, ma negli anni passati la Pianura Padana ha sempre fatto peggio
Fonte: Eco dalle Città http://www.ecodallecitta.it
La stazione di rilevamento di London N. Kensington ha registrato 190 mcg/m3 di Ozono nel pomeriggio di mercoledì 25 luglio, superando la soglia dei 180 mcg oltre la quale le autorità locali sono obbligate ad allertare la popolazione. Se i livelli di questi giorni a Londra sono insolitamente alti, va detto che nel Nord Italia si raggiungono medie annuali ben peggiori…
di Elena Donà
I livelli di ozono degli ultimi giorni a Londra erano già molto vicini alle soglie d’allerta in diverse stazioni di rilevamento dell’area metropolitana. Le previsioni avevano parlato di un possibile peggioramento, e così è stato: nela stazione di London N. Kensington l’ozono ha raggiunto un picco orario di 190 mcg/m3, superando la soglia oltre la quale le autorità sono obbligate ad informare la popolazione con un’allerta specifica. (Scarica la comunicazione del DEFRA, Department for Environment Food and Rural Affairs).
Ma è Londra la peggiore della classe?
Una cosa è sforare i limiti stabiliti dalle direttive, e Londra li ha innegabilmente sforati, soprattutto in questi giorni. Un’altra è pensare che la città sia un’eccezione tra i Paesi Europei. Non solo non lo è, ma le serie storiche mostrano come, per l’ennesima volta, la zona della Pianura Padana registri abitualmente medie annuali e picchi massimi ampiamente superiori a quelli inglesie che il Regno Unito complessivamente non se la cavi affatto male rispetto al resto dell’Europa. Nel 2011 l’Italia sforò per 182 giorni, il Regno Unito per 21. La Francia per 149 giorni, la Spagna per 177. La Scezia per 20 e la Finlandia per 10. La media massima calcolata sulle otto ore consecutive raggiunta dall’Italia fu di 259 mcg/m3 contro i 167 mcg/m3 del Regno Unito.
Nel 2008 i giorni di sforamento furono 44 nel Regno Unito, contro i 167 dell’Italia. Austria e Francia ne registrarono 111, la Grecia 162, la Spagna 168, la Svezia 20, la Finlandia 17 e la Lettonia 11. La media massima osservata sulle otto ore consecutive fu di 159 mcg/m3 nel Regno Unito e di 245 mcg/m3 in Italia. (Dati: European Environment Agency).
Tornando indietro di altri 4 anni si vede che la situazione era sostanzialmente analoga , nel rapporto fra UK e Italia: appena 4 sforamenti per il Regno Unito nel 2004, contro i 76 dell’Italia. La media massima osservata sulle otto ore fu di 171 mcg/m3 per il Regno Unito e di 250 mcg/m3 per l’Italia.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline