• 25/04/2014 Consigli per chi deve costruire o ristrutturare abitazioni in montagna per consumare meno risorse ed energie ...Leggi
    25/04/2014 Api, due terzi del polline europeo è contaminato da pesticidi...Leggi
    25/04/2014 Continuano le manifestazioni di opposizione alla progettata centralina idroelettrica sul fiume Trebbia a San Salvatore...Leggi
    25/04/2014 Da un gruppo di coltivatori lungimiranti di Pontbren, dove nasce il fiume più lungo del Regno Unito, il Sever, è nato un progetto di riduzione dei danni da alluvione...Leggi
    25/04/2014 Due lupi appenninici avvelenati, ordinanza del sindaco di Spigno Monferrato...Leggi
    25/04/2014 I danni causati da cave e cementifici, in un paese sempre più sfruttato e sempre più popolato, colpiscono l’aria, l’acqua, la terra, la biodiversità, la salute e l...Leggi
    25/04/2014 In Italia è strage di lupi, in un anno ne sono stati uccisi un’ottantina...Leggi
    25/04/2014 La Lipu invita i cittadini a segnalare la presenza di rondini e balestrucci, contribuirà al progetto Atlante italiano degli uccelli nidificanti in Italia...Leggi
    25/04/2014 L’inverno trascorso è stato il secondo più caldo dal 1800, aumenteranno soprattutto in montagna i disastri ( frane, caduta di massi e colate detritiche) dovuti al cam...Leggi
    25/04/2014 Un progetto della LIPU per favorire il ritorno di rondini e balestrucci nei nostri cieli e ridurne il declino...Leggi
    25/04/2014 Una scoperta italiana, coltivare strisce di Vedovina maggiore a ridosso degli apiari può rappresentare un’ottima soluzione per fornire polline e nettare alle api...Leggi
    25/04/2014 Appello per salvaguardare le aree naturali protette italiane dalle insidie legislative in corso d’opera...Leggi
    25/04/2014 Pedemontana Lombarda, un’autostrada dentro casa: fermiamola!...Leggi
    25/04/2014 Taglio indiscriminato, potature selvagge e incuria: da tutta Italia giungono numerose segnalazioni di attacco al patrimonio arboreo. Scarsa attenzione, ignoranza o malafe...Leggi
    25/04/2014 Una malattia ancora misteriosa colpisce i tagliatori di canna da zucchero in centro america, mietendo decine di migliaia di vittime...Leggi
    Created by wp news slider
  • News da Accademia del Monferrato
  • Provincia di Alessandria
    Fondazione CRT
  • Partnership

    • Partner USEMLAB di Torino

      Le vere cause della crisi economica internazionale e del degrado ambientale. Leggete l’esaustiva analisi storica e scientifica esposta da uno ...

    • Patria Montisferrati

      E’ nata da un paio di anni “Patria Montisferrati”, la rubrica storica di Casale News, uno dei siti di informazione ...

    • Partnership con Gevam

      Il Gruppo Gevam Onlus da oltre un anno ha variato denominazione. Il significato dell’acronimo G.E.VA.M. è divenuto “ Gruppo Ecoculturale ...

    • Partnership con la Società Storica Vercellese

      L’Accademia Ambientale del Monferrato (AAM – Gevam Onlus) in partnership con la Società Storica Vercellese (SSV) ha recentemente completato un ...

Nessuna apertura regionale su finanziamenti e organici, si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi

News

Nessuna apertura regionale su finanziamenti e organici, si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi
Fonte: Inalessandria, Quotidiano on line della Provincia di Alessandria, http://www.inalessandria.it
Pubblichiamo integralmente il comunicato giunto in redazione e inviato dall’ufficio stampa Cisl Piemonte.
Trovare i soldi per i parchi del Piemonte e confermare i contratti di lavoro del personale a tempo determinato in servizio negli Enti di gestione. Queste le rassicurazioni e gli impegni presi dall’assessore regionale William Casoni – poco più di tre settimane fa – con le Organizzazioni sindacali e i dipendenti dei parchi in un incontro nella sala Viglione del Consiglio regionale, alla presenza di numerosi consiglieri e del presidente Valerio Cattaneo.
Lo stesso assessore assicurava poi ai sindacati la convocazione a breve di un tavolo regionale di trattativa per affrontare i problemi conseguenti alla Legge regionale che ha accorpato gli Enti.
A oggi nessuna convocazione è arrivata alle Organizzazioni sindacali e – nel corso di un incontro con i direttori dei parchi – Casoni ha affermato che non acconsentirà ad alcuna nuova assunzione né alla proroga dei contratti a tempo determinato, rimangiandosi tutte le promesse fatte in sede di audizione.
Nello stesso incontro, l’assessore ha annunciato che i parchi dovranno fare sistema condividendo le risorse economiche in una sorta di “vaso comunicante” affinché tutti i parchi possano avere le risorse economiche necessarie al loro funzionamento. Un “avanzo” di bilancio in un parco, ad esempio, dovrebbe compensare le minori risorse di un altro. A questo aggiungiamo che – perfino in anticipo sulla spending review – sono già state emanate le direttive per il taglio dei buoni pasto del personale dipendente e sono state prorogate le Posizioni Organizzative in essere, senza alcun confronto con le parti sindacali, necessario quantomeno a riordinare la materia. L’assessore quindi mente a se stesso, alle Organizzazioni sindacali, alle lavoratrici e ai lavoratori e – cosa istituzionalmente gravissima – ha mentito al Presidente del Consiglio e ai Consiglieri regionali.
“Noi, invece, quando prendiamo un impegno – dicono Luca Quagliotti (Fp Cgil), Roberto Loiacono (Fp Cisl) e Antonio Di Capua (Fpl Uil) – lo manteniamo. Si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi: pronti a scendere nuovamente in piazza in difesa del proprio posto di lavoro e di un sistema – quello dei parchi del Piemonte – vero gioiello della nostra Regione fintanto che, purtroppo, l’assessore “Casocchio” non ci ha messo le mani”.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline