• 17/04/2014 Fermiamo il trattato di liberalizzazione commerciale USA-UE ...Leggi
    17/04/2014 A Fukushima un incidente dietro l’altro, Di nuovo bloccato lo smaltimento dell’acqua radioattiva e sottovalutata l’esposizione radioattiva di 142 tecnici...Leggi
    17/04/2014 A rischio tossicità anche i pesci d’allevamento. Neurotossine si accumulerebbero nelle carni dei pesci a causa del riscaldamento globale...Leggi
    17/04/2014 Appennini. Piccoli paesi e borghi spopolati, qualche volta addirittura morti. Quel che sembra mancare è un progetto d’insieme...Leggi
    17/04/2014 Carenza di cibo e acqua i principali rischi del cambiamento climatico...Leggi
    17/04/2014 Il quinto report dell’Ipcc tratteggia una mappa dell’impatto che avranno i cambiamenti climatici sulle popolazioni...Leggi
    17/04/2014 In un test in Svizzera trovati residui di pesticidi nella pasta italiana, soprattutto insetticidi utilizzati nei silos per la conservazione dei cereali...Leggi
    17/04/2014 Occorre porre il vincolo di destinazione d’uso sulle ultime 10 Cascine rimaste a Peschiera Borromeo...Leggi
    17/04/2014 Onu: con una storica sentenza la Corte Internazionale di Giustizia impone al Giappone di fermare immediatamente le sue navi baleniere nelle acque antartiche...Leggi
    17/04/2014 Sentinel-1 è il primo di una famiglia di satelliti realizzati per fornire un flusso di dati all’ambizioso programma di monitoraggio ambientale europeo Copernicus...Leggi
    17/04/2014 Una petizione per chiedere al Ministero dei Beni Culturali di sottoporre un tratto di costa del lago Maggiore al regime del vincolo indiretto, per evitare avventati proge...Leggi
    Created by wp news slider
  • News da Accademia del Monferrato
  • Provincia di Alessandria
    Fondazione CRT
  • Partnership

    • Partner USEMLAB di Torino

      Le vere cause della crisi economica internazionale e del degrado ambientale. Leggete l’esaustiva analisi storica e scientifica esposta da uno ...

    • Patria Montisferrati

      E’ nata da un paio di anni “Patria Montisferrati”, la rubrica storica di Casale News, uno dei siti di informazione ...

    • Partnership con Gevam

      Il Gruppo Gevam Onlus da oltre un anno ha variato denominazione. Il significato dell’acronimo G.E.VA.M. è divenuto “ Gruppo Ecoculturale ...

    • Partnership con la Società Storica Vercellese

      L’Accademia Ambientale del Monferrato (AAM – Gevam Onlus) in partnership con la Società Storica Vercellese (SSV) ha recentemente completato un ...

Nessuna apertura regionale su finanziamenti e organici, si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi

News

Nessuna apertura regionale su finanziamenti e organici, si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi
Fonte: Inalessandria, Quotidiano on line della Provincia di Alessandria, http://www.inalessandria.it
Pubblichiamo integralmente il comunicato giunto in redazione e inviato dall’ufficio stampa Cisl Piemonte.
Trovare i soldi per i parchi del Piemonte e confermare i contratti di lavoro del personale a tempo determinato in servizio negli Enti di gestione. Queste le rassicurazioni e gli impegni presi dall’assessore regionale William Casoni – poco più di tre settimane fa – con le Organizzazioni sindacali e i dipendenti dei parchi in un incontro nella sala Viglione del Consiglio regionale, alla presenza di numerosi consiglieri e del presidente Valerio Cattaneo.
Lo stesso assessore assicurava poi ai sindacati la convocazione a breve di un tavolo regionale di trattativa per affrontare i problemi conseguenti alla Legge regionale che ha accorpato gli Enti.
A oggi nessuna convocazione è arrivata alle Organizzazioni sindacali e – nel corso di un incontro con i direttori dei parchi – Casoni ha affermato che non acconsentirà ad alcuna nuova assunzione né alla proroga dei contratti a tempo determinato, rimangiandosi tutte le promesse fatte in sede di audizione.
Nello stesso incontro, l’assessore ha annunciato che i parchi dovranno fare sistema condividendo le risorse economiche in una sorta di “vaso comunicante” affinché tutti i parchi possano avere le risorse economiche necessarie al loro funzionamento. Un “avanzo” di bilancio in un parco, ad esempio, dovrebbe compensare le minori risorse di un altro. A questo aggiungiamo che – perfino in anticipo sulla spending review – sono già state emanate le direttive per il taglio dei buoni pasto del personale dipendente e sono state prorogate le Posizioni Organizzative in essere, senza alcun confronto con le parti sindacali, necessario quantomeno a riordinare la materia. L’assessore quindi mente a se stesso, alle Organizzazioni sindacali, alle lavoratrici e ai lavoratori e – cosa istituzionalmente gravissima – ha mentito al Presidente del Consiglio e ai Consiglieri regionali.
“Noi, invece, quando prendiamo un impegno – dicono Luca Quagliotti (Fp Cgil), Roberto Loiacono (Fp Cisl) e Antonio Di Capua (Fpl Uil) – lo manteniamo. Si annuncia un autunno molto caldo per i parchi piemontesi: pronti a scendere nuovamente in piazza in difesa del proprio posto di lavoro e di un sistema – quello dei parchi del Piemonte – vero gioiello della nostra Regione fintanto che, purtroppo, l’assessore “Casocchio” non ci ha messo le mani”.

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline